Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2017

Te ne vai via per restare...

Immagine
Dove vai, Gesù? Perché ti allontani da noi se ci prometti che rimani? Perché devi andare via per restare insieme a noi? Non è che ci abbandoni? E che stai zitto, e non ci parli più?


Ascoltiamoti.
Atti 1,1-11
“Nel primo racconto, o Teòfilo, ho trattato di tutto quello che Gesù fece e insegnò dagli inizi fino al giorno in cui fu assunto in cielo, dopo aver dato disposizioni agli apostoli che si era scelti per mezzo dello Spirito Santo.
Egli si mostrò a essi vivo, dopo la sua passione, con molte prove, durante quaranta giorni, apparendo loro e parlando delle cose riguardanti il regno di Dio. Mentre si trovava a tavola con essi, ordinò loro di non allontanarsi da Gerusalemme, ma di attendere l’adempimento della promessa del Padre, «quella – disse – che voi avete udito da me: Giovanni battezzò con acqua, voi invece, tra non molti giorni, sarete battezzati in Spirito Santo».
Quelli dunque che erano con lui gli domandavano: «Signore, è questo il tempo nel quale ricostituirai il regno per Israe…
Immagine
Il Post - MONDO MARTEDÌ 23 MAGGIO 2017
È stato un attentatore suicida, a Manchester
Lo ha detto la polizia: l'esplosione di lunedì sera al concerto di Ariana Grande ha ucciso 22 persone e ne ha ferite 59, soprattutto adolescenti ---- A te,
ignoto corpo assassino idiota
e chissà come ti chiamavi e chissà
se eri un corpo femmina o un corpo maschio o un corpo
magari
che litiga e amoreggia con il femminile e il maschile e
chissà chi eri e chi sa,
chi è che conosce adesso
quale importanza ha... .
Adesso. A te,
stupido stupore omicida, facile,
perché tanto la morte è facile alla tua età,
la tua morte è facile e le morti di chi era
- è? -
come te è facile. Hai visto?
Basta farsi imbottire la testa di
menzogne sanguinose
inganni depravati
demoni meridiani
diavoli notturni
e il corpo,
farsi imbottire il corpo di una qualche sostanza...
...
BUUUM
... . Erano come te,
sono come te
ragazzine-ragazzini, e forse,
forse neppure ti sei sentito esplodere. A te,
che stai pagando al D** Crocifisso il prezzo
della tua crocifissio…

L'amore assente è presente...

Immagine
Così te ne vai.
Cioè, …te ne vai… In realtà ritorni a quel Divino che tu chiami Padre e che è Persona Amante e Soggetto d’Amore e di amare. Ritorni nel cuore di quella Realtà-D** da cui sei venuto (“sceso”) tra noi. Ci lasci e, però, resti. Vai via e rimani. Com’è questa storia?

Tutto quello che “il mondo” non coglie del tuo messaggio e che quindi chiama “Cristianesimo” o “Religione crisitiana” è il fatto che il nostro seguirti è soltanto, unicamente, quest’incessante essere presente ed essere assente che è il nodo di ogni amare e, quindi, della fonte di ciascun amore: cioè dei rapporti tra noi, che ti seguiamo e dove tu ci precedi perché sei il Bel Pastore, ma questo significa che ti fidi di noi e non sai mai esattamente che cosa noi stiamo facendo. E questo mentre D** Padre sta sempre dietro, sempre bene in fondo a tutto e tutte e tutti, laggiù nei capolinea delle povere storie umane, dove fruga nelle nostre discariche di diavoli e demoni per recuperare tutte quelle pietre di bellezza c…

Tu...

Immagine
... mio bellissimo Gesù



Non posso andare a letto senza aver mandato il tuo Vangelo di oggi, sposo, e senza averti raccontato le mie due risonanze di oggi su questa tua narrazione di D** e dell'Amore.

Ascoltiamoti.



Gv 14,1-12
"Gesù disse ai suoi discepoli: «Non sia turbato il vostro cuore. Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me. Nella casa del Padre mio vi sono molte dimore. Se no, vi avrei mai detto: “Vado a prepararvi un posto”? Quando sarò andato e vi avrò preparato un posto, verrò di nuovo e vi prenderò con me, perché dove sono io siate anche voi. E del luogo dove io vado, conoscete la via».
Gli disse Tommaso: «Signore, non sappiamo dove vai; come possiamo conoscere la via?». Gli disse Gesù: «Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me. Se avete conosciuto me, conoscerete anche il Padre mio: fin da ora lo conoscete e lo avete veduto».
Gli disse Filippo: «Signore, mostraci il Padre e ci basta». Gli rispose Gesù: «Da tan…

Il bel pastore

Immagine
Il bel pastore che ci libera è l'amore che salva.




Gesù è il bel pastore che cammina davanti alle pecore.
Strana immagine, specie per chi sa che cosa fanno i pastori e come conducono e sorvegliano le greggi.
I pastori stanno dietro alle pecore, in coda, alla fine del gregge, in modo da sorvegliare le pecore e controllare che non succeda loro niente.
I pastori lanciano sassi per controllare che nessuna pecora si perda, e per questo stanno alla fine.
Il più famoso pastore di Israele, re David, è preso al gregge e infatti quando abbatte Golia lo fa con un sasso lanciato da una fionda, arma pericolosa ed efficace, arma tipica dei pastori.
Il pastore sta in fondo al gregge e controlla le pecore e le difende, e usa i sassi contro i nemici delle pecore, ma anche per richiamare e ammonire ogni pecora sulla strada che sta facendo e su dove deve stare. Per questo sta alla fine, dietro il gregge, per vedere tutte le sue pecore e non perderne neanche una.
Tu no, Gesù. Tu sei un pastore molto particol…