Post

La Trinità è amore

Immagine
e il mistero di Dio è l'amore. Questo finale del vangelo  di Matteo, Gesù mio, è suggestivo e, nella sua clamorosa reticenza, affascinante. Ci serve per vederti nella Trinità, cioè nell'equilibrio d'amore che è Dio, quel Dio che si esprime in te, Gesù mio, come Parola Amante, come dono d'amore vivo.Vale la pena ascoltarti con silenzio e speranza. Mt 28,16-20"Gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte che Gesù aveva loro indicato.
Quando lo videro, si prostrarono. Essi però dubitarono.
Gesù si avvicinò e disse loro: «A me è stato dato ogni potere in cielo e sulla terra. Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro a osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo».".

Andiamo e facciamo discepoli tutti i popoli.
Insegniamo a  loro tutto quello che ci hai comandato.
Battezziamo nel nome del Padre, del Figlio, dello…

La Testimonianza di Dio

Immagine
è l'amore, che vince. Chi sei, tu, Gesù di Nazareth?Certo, per me - e per tanti insieme a me - tu sei il figlio di Maria di Nazareth, adottato da Giuseppe figlio di Giacobbe dentro la casa di Davide. Ma concepito da Maria insieme allo Spirito Santo, cioè all'Amore Eterno di D**.
Sei il Messia di Israele proclamato e atteso da tutti i profeti, i giudici, i capi di Israele, da Abramo in giù.
Sei il Figlio di Dio.
Sei il Re di un regno che non è e mai sarà "di questo mondo", e che  non è, quindi, un "regno di Israele" escatologico, ma (solo!) il regno dei cieli o di Dio, vivente e operante tra di noi.Tu sei l'Eucaristia vivente al Padre per l'amore riversato in noi con te, e sei il nostro nutrimento, il cibo di cui non si può fare a meno.Sei l'Agnello di Dio, l'unica vittima sacrificale gradita a D** in tutte le varianti degli spazi-tempo di questi multiversi e nello sfolgorante immenso istante dell'Eterno.Tu hai vinto il mondo e sei risorto da…

Si può comandare l'amore?

Immagine
Si può, ma solo Dio sa come farlo. Tu comandi l'amore, Gesù, e neppure lo comandi per te stesso, ma solo per quel Dio invisibile (e difficile!) che tu chiami Padre. Tuo Padre.
Quel Dio che è Potenza e Amore contemporaneamente, Misericordia e Giustizia insieme.
Tu ci dai questo comando perché è l'unico comando che tu hai ricevuto. Amare.E se lo fai significa che puoi farlo. Ma allora sorge, spontanea, una domanda: che cosa significa "comandare l'amore"? e "ubbidire al tuo comando" che cosa è? Ascoltiamo la tua Parola, le tue parole d'amore, e così ci porterai là dove tu vuoi che noi restiamo a nutrirci di te.
Gv 15,9-17
«Come il Padre ha amato me, anche io ho amato voi. Rimanete nel mio amore. Se osserverete i miei comandamenti, rimarrete nel mio amore, come io ho osservato i comandamenti del Padre mio e rimango nel suo amore. Vi ho detto queste cose perché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena.
Questo è il mio comandamento: che vi amiate g…

Amarsi amando

Immagine
Gv 15,1-8 «Se rimanete in me e le mie parole rimangono in voi, chiedete quello che volete e vi sarà fatto. In questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto e diventiate miei discepoli». ... // ... «Io sono la vite vera e il Padre mio è l’agricoltore. Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo taglia, e ogni tralcio che porta frutto, lo pota perché porti più frutto. Voi siete già puri, a causa della parola che vi ho annunciato. Rimanete in me e io in voi. Come il tralcio non può portare frutto da se stesso se non rimane nella vite, così neanche voi se non rimanete in me. Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me, e io in lui, porta molto frutto, perché senza di me non potete far nulla. Chi non rimane in me viene gettato via come il tralcio e secca; poi lo raccolgono, lo gettano nel fuoco e lo bruciano. Se rimanete in me e le mie parole rimangono in voi, chiedete quello che volete e vi sarà fatto. In questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto e diven…

Conoscerti, Gesù,

Immagine
è conoscere ogni amore e ogni vita, significa essere fonte di amore e vita. Noi non ti conosciamo, Gesù, ma possiamo accettare la tua conoscenza di noi. Solo accettarti, farti entrare in noi.Perché conoscerti significa avere esperienza di te, e una esperienza d'amore. Infatti non c'è altro modo di conoscersi che nell'amore, e qualsiasi forma prenda l'amore.Così non ti conosciamo se abbiamo letto libri. I libri sono solo testimonianze di chi ti ha incontrato e conosciuto.
Così io ho conosciuto Teresa di Lisieux ed Etty Hillesum, e solo dopo di loro due ho iniziato davvero a "leggere" i Vangeli, a farmi cercare da te, Gesù.La nostra testimonianza serve a far zampillare un poco della tua acqua ovunque noi viviamo.Gesù, siamo pecore che si vantano del loro bellissimo pastore, e lo ascoltano sempre.
Così facciamo anche noi, ora. Gv 10,11-18 «Io sono il buon pastore. Il buon pastore dà la propria vita per le pecore. Il mercenario – che non è pastore e al quale le peco…

Essere testimoni di Dio,

Immagine
Cioè, essere in amicizia amante con te, Gesù, e tra noi.



Gesù, nonostante tutti gli sforzi che abbiamo fatto per trasformare la tua Presenza, bellissima ma inquieta e inquietante, in una rassicurante e docile legge etica, tu resti la Realtà Vivente: la Via, Verità e Vita di chiunque voglia e desideri di esistere amando, nell'amare.
Perchè la tua bella e deliziosa notizia (questo significa "euanghelos", da cui "vangelo") ogni volta ci prende alla sprovvista, ci spiazza, ci fa inciampare in te, e ci salva.

Ascoltiamo.

Lc 24,35-48
"[I due discepoli che erano ritornati da Èmmaus] narravano [agli Undici e a quelli che erano con loro] ciò che era accaduto lungo la via e come avevano riconosciuto [Gesù] nello spezzare il pane.
Mentre essi parlavano di queste cose, Gesù in persona stette in mezzo a loro e disse: «Pace a voi!». Sconvolti e pieni di paura, credevano di vedere un fantasma. Ma egli disse loro: «Perché siete turbati, e perché sorgono dubbi nel vostro cuore? …

L'oasi di Damasco nel 2018 A. D. e D**

Immagine
Siria 2018 A. D.Ho visto immagini di esplosioni.Spade, gladi, coltelli, lame esplosioni scientifiche,"deconflict",sopra l’oasi di Damasco.
L’ho visto e ho sperato un cuore di ragazza,Ho desiderato un cuore intatto,come di ragazza a quindici anni, ancora quasi bambina. Forse.
Ho visto foto colorate di incendi guerrefoto precise, coraggiose, belle, di morti,e t’ho sentito ruggirmi dentro, feroce.Tu, sento, tuPotenza, Assoluto, Amore, sentoruggire con furore dentroa me, qui, immobilecon una penna stilografica, una tastiera, due manie il tuo grido altissimo nel petto, solo nel petto, per fortuna,solo a spezzarmi il cuore, quel cuore speratosolo come di ragazza, ancora bambina. Forse.
Siria,2018 A. D. l’oasi di Damasco è ancora bella,torturata oggi dai demoni umani,ma è quella che pensi dal tuo Inizio,ancora in quell’Inizio viva come desideri.E non è.  Oggi.
Siria,spezzata di guerre tra demoni umaniinfuriati di divisioni in tuo Nomecontro tante popolazioni diverse, uguali, tutte so…